Non sempre ci si pensa, ma l’acqua è uno tra gli alimenti più importanti nelle diete di ciascuno di noi. Conosciamo abbastanza le sue caratteristiche e proprietà? Sappiamo quale sia la dose giornaliera di cui abbiamo bisogno? Tante piccole, grandi curiosità legano l’acqua alla nostra salute: scopriamone alcune.                                                             Come il pianeta sul quale viviamo, i nostri corpi sono costituiti dal 70% di acqua ossia ne contengono da 38 a 49 litri. Tutti gli organismi viventi sono prevalentemente composti da acqua: i vostri muscoli e  il cuore sono acqua per il 75%, il vostro cervello ed i reni per l’83%, i vostri polmoni per l’86%, il vostro sangue per il 94% e i vostri occhi per il 95%. E’ necessario che manteniate ogni cellula del vostro corpo adeguatamente idratata, se volete godere al massimo di una perfetta salute.                                                                                                                                                   Un’appropriata idratazione conserva tutte le vostre cellule sane ed il pH in equilibrio, in modo che il vostro corpo possa essere sano. Se le cellule non ricevono i minerali tampone necessari da ciò che fornite loro, andranno ad estrarre i minerali alcalini dalle ossa, dai muscoli e da altre parti del corpo, lasciando indifese queste aree.               Per una salute ottimale vi occorre dell’acqua pura, alcalina, carica di elettroni e con una struttura molecolare ideale. L’acqua che compriamo e quella del nostro rubinetto purtroppo non hanno queste caratteristiche!                        Perciò il sistema migliore per ottenere una buona acqua salutare è lo ionizzatore d’acqua che utilizza il processo dell’elettrolisi. Con questo sistema l’acqua del rubinetto viene introdotta nell’apparecchio ove viene subito filtrata per essere depurata da agenti inquinanti, lieviti, batteri, muffe, parassiti, sostanze tossiche e metalli pesanti (incluso il mercurio). Successivamente, l’acqua entra nella camera di ionizzazione dove viene trattata da 7/9 elettrodi al titanio rivestiti in platino autopulenti i quali tramite l’elettromagnetismo attraggono più elettroni da un lato della camera e più protoni dall’altro. Così si ottengono due flussi d’acqua: alcalina ricca di elettroni e acida ricca di protoni. La prima si utilizza per bere o cucinare gli alimenti, mentre la seconda è un ottimo disinfettante.                                      Per chi non può permettersi uno ionizzatore potrà utilizzare gocce di pH alcalino concentrato da mettere all’interno sia di acqua purificata con sistema di osmosi inversa o in bottiglie preconfezionate scelte con cura guardando le etichette (è importante infatti che abbiano una bassa conducibilità e un basso residuo fisso).                                 Quanta acqua bisogna bere? L’ideale sarebbe bere almeno 2-3 litri di buona acqua al giorno (30 ml per ogni kg di peso corporeo). Poiché noi adulti confondiamo spesso lo stimolo della seta con quello della fame, consiglio di bere subito mezzo litro di acqua ogni qualvolta si desidera mangiare. Con questo stratagemma assicureremo al corpo la giusta quantità d’acqua necessaria per le funzioni fisiologiche e metaboliche. Inoltre per incrementare e facilitare l’assunzione d’acqua consiglio di aggiungere del succo di limone fresco che ne aumenterà l’effetto purificante ed alcalinizzante.